Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2012

Vita di campagna

Immagine
E finalmente una domenica come dico io! Ieri, grazie al bel tempo, mio marito e io siamo andati dagli suoceri a fare qualche lavoretto in giardino e, prima di tornarcene a casa abbiamo razziato un generoso ciliegio.

Questi sono i secchi che abbiamo riempito... e l'albero ne offriva ancora!



Al ritorno a casa, il mio cervello ha iniziato a fumare: cosa ci facciamo? Ce ne sono tantissime! Ma senza farmi prendere dall'ansia sono corsa davanti alla mia personale biblioteca culinaria (ho uno scaffale interamente dedicato ai libri di cucina) e ho preso due o tre libri. Risultato:
CILIEGIE ALLA GRAPPA



Preparate ieri, verranno aperte fra tre mesi, non un giorno prima, non uno dopo.
Ma potevamo rimanere senza la soddisfazione di cucinare qualcosa di fresco, da gustare in giornata? Nooooo!

E allora, sfidando la mia proverbiale sfortuna con la pasta brisèe (ogni volta che la cucino, non capisco perché sono incapace di stenderla col mattarello: si sbriciola ogni volta), ho provato a impasta…

Il potere di Ipazia di Alessandria, il potere della Sapienza Femminile

Immagine
E' da anni che seguo i dibattiti riguardanti la riscoperta di una grande filosofa e scienziata dell'epoca classica, Ipazia di Alessandria. Per secoli dimenticata, le sue opere date alle fiamme insieme al suo corpo, la sua damnatio memoriae sembrava essersi avverata esattamente secondo lo schema predisposto dai Dottori della Chiesa cattolica.
Ipazia nell'affresco di Raffaello "La scuola di Atene"
Invece lo straordinario potere di questa grande donna del nostro passato è riemerso dalle ceneri e ha travolto lo spirito di numerose donne, destandoci, e infervorando la nostra volontà con il suo messaggio salvifico.
Vorrei citare qui le parole di un'altra donna straordinaria, la bizantista Silvia Ronchey, che su Ipazia ha scritto l'omonima biografia edita da Rizzoli:

“Secondo alcuni, i resti del corpo di Ipazia vennero dati alle fiamme. E' il primo rogo di streghe della Chiesa Cristiana che così inaugura, appena divenuta religione di Stato, un costume che du…

Presentazione “La dama e l'aquila” a Trieste

Immagine
Cari amici,
vi invito alla prossima presentazione del mio romanzo. Si terrà nella bellissima ed enorme Libreria Lovat in Viale XX Settembre, 20 di Trieste (terzo piano dello stabile OVS).
A condurre l'incontro, ancora una volta, sarà l'attore Riccardo Mattei.
Vi aspetto numerosi!

Ricerche per il secondo romanzo e intervista radiofonica per "La dama e l'aquila"

Proseguono le mie ricerche storiche per il secondo romanzo. Mi sono imbarcata in un lavoro certosino, che ha richiesto e richiederà parecchie settimane, ma che mi sta dando quotidiane soddisfazioni. Non so mai cosa ami di più: se scrivere o fare ricerche che poi mi portano a scoprire dei lati della storia pressochè perduti. Scrivere romanzi è la mia vita. Non riesco a pensare a me stessa, senza questo meraviglioso impegno quotidiano. Sarebbe come perdere metà del mio cuore, o non vedere mai più il mare. Impossibile. Però anche mettere le mani in archivi polverosi e scoprire scritti recenti e antichi con un contenuto di altissima importanza per la linfa stessa del romanzo, beh, ti fa saltare di gioia!
Questo pomeriggio, poi, sono andata anche a Radio Rai Tre a Trieste per registrare un'intervista con il conduttore Luigi Zannini. E' stato molto emozionante, anche perché ho capito che il mio interlocutore ha apprezzato il mio primo romanzo, "La dama e l'aquila" e …

A caccia di locations e informazioni per il mio secondo romanzo

Immagine
Sono mesi che vado raccogliendo, come una formichina operaia, quante più informazioni possibili per il mio secondo romanzo. Ormai sono arrivata a pagina 200! Tra poco l'ho finito e, anche se fino a ora mi è andata di lusso (l'ho scritto completamente in flusso di coscienza, con un solo intoppo, nell'arco di cinque mesi!), so bene che durante i prossimi rimaneggiamenti ne avrò di camicie da sudare. Pertanto, raccogliere materiale storico, antropologico ed etnografico da inserire, mi rasserena molto. E' una condizione psicologica. Ieri mattina ho preso la macchina e mi sono diretta a Cormons (GO), la cittadina dove ambienterò il romanzo. Mi sono concentrata sul centro perché, per le case dei protagonisti, dovrò usare le quattro ruote. Ho scattato parecchie foto di quelli che saranno i luoghi di ritrovo dei personaggi e confesso che mi sono persa a osservare certi palazzi splendidi.



E altri altrettanto spettacolari e in vendita (!).


Il loro interno è ancora più bello del…