Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2015

Cosa abbiamo (ancora) da imparare da Giacomo Leopardi

Immagine
Non accade ogni giorno, ma ci sono ore felici durante le quali l'astio per il pagamento del canone Rai mi passa di colpo. Per esempio succede quando posso godere di programmi interessanti e preziosi come “Visionari” di Corrado Augias, in onda il lunedì in seconda serata su Rai Tre.
Che io abbia una predilezione per questo saggio giornalista del nostro Paese, si sa da tempo. Ho apprezzato la sua conduzione di “Storie”, sempre su Rai Tre, sostituita da “Pane quotidiano” e Conchita de Gregorio, senza contare gli innumerevoli spettacoli teatrali in cui il nostro ha portato in scena le storie di storici, filosofi, letterati e scienziati nel passato. La sua descrizione di Giordano Bruno è altissima.
Scrivo questo post su un episodio di “Visionari” in particolare: quello del 15 giugno 2015 che ha riguardato la vita e il pensiero del sommo poeta, letterato e pensatore italiano Giacomo Leopardi. Durante la serata sono intervenuti professori, studiosi e attori e io ho trascritto quelle che…

Invito alla presentazione del libro “Donna Gerarda. Medicatrix dell'ospedale di Udine – A.D. 1402” di Enza Chiara Lai e conoscenza dell'autrice e delle sue opere

Immagine
Questo venerdì mi vedrà entusiasta partecipe del seguente evento culturale:

Si tratta della presentazione di uno degli ultimi libri della Prof.ssa Enza Chiara Lai, una ricercatrice, antropologa e soprattutto una donna di raro spessore.
Venzone, Solstizio d'Estate 2015: Luigina l'arpista – Enza Chiara Lai la scrittrice – Sibilla Pinocchio la cantastorie
Ho avuto il piacere di conoscerla qualche anno fa in seguito alla lettura di diversi suoi libri, fonti preziosissime per il mio lavoro di ricerca e divulgazione del tema “I culti pagani in Friuli”, che ha riscosso così tanto successo in regione. Ho stretto la mano a una donna colta, dallo sguardo magnetico ma al contempo materno e affettuoso, che vive per la conoscenza, i suoi alunni della scuola nella quale insegna e la scrittura. Insomma, non poteva che nascere un profondo feeling che non ha fatto che aumentare nel tempo grazie alla lettura dei suoi numerosi libri, della sua erudizione e della sua umanità.
Spero che accorreret…

Workshop su come costruire un blog di successo, con Alessandra Agosto, food-blogger vegana

Immagine
Ho partecipato a questo interessantissimo workshop mattutino durante la prima edizione de Festival In\visible cities di Gorizia, domenica 7 giugno.



Le foto che trovate oggi sono tutte di una talentuosa fotografa e artista, tra le organizzatrici dell'evento, nonché affiliata dell'Associazione Age of Plenty, che ha organizzato il festival: Roberta Battiston (http://robbiemcbetty.tumblr.com/ e http://rbrrrb.blogspot.com).



Questi sono i miei appunti:



“Io ho un blog vegano (http://golositavegane.blogspot.it) e un sito per il mio lavoro (www.alessandraagosto.it): counselor di crescita personale per le aziende. Sono qui per parlarvi principalmente di come realizzare un blog di successo, ma farò qualche cenno anche al mio sito internet.



Prima di tutto bisogna capire perché vogliamo aprire un blog: se non abbiamo un target non siamo ben focalizzati. Se voglio aprire un blog per guadagnare compirò azioni diverse rispetto a quelle per l'avvio di un blog-diario.



Il blog è una raccolta, i…

Una sconfitta che arricchisce

Immagine
Lo scorso lunedì sono andata alla premiazione del Concorso Letterario “Voci di donna” realizzato dalla Provincia di Gorizia. Avevo partecipato con una mia epistola a questa rassegna e, nell'e-mail che mi era arrivata pochi giorni prima della premiazione, veniva specificato che era imperativa la partecipazione di tutte le donne in concorso poiché, in caso contrario, la premiazione non sarebbe stata consegnata.
E' stato emozionante entrare in una sala piena di donne di tutte le età. Sì, perché il concorso era rivolto sia a ragazze delle scuole medie superiori italiane e slovene, sia alle “over 30”. E le mie sensazioni rimbalzavano da un volto ansioso di una studentessa al sorriso tirato di una mia coetanea.
Se pensavo di vincere? Inizialmente sì. Perché la mia “Lettera alla madre” non può che trovare approvazione nella maggior parte degli spiriti delle donne, soprattutto di quelle che sono diventate mamme. Però in seguito, durante lo svolgersi dell'evento e le dichiarazio…