Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2015

E' uscito il mio nuovo romanzo: “Tempora d'Autunno – Una guerra di Streghe e Benandanti”, Segno Editore

Immagine
A Cormons, le verdi colline del Collio custodiscono un segreto dimenticato dalla storia: la sopravvivenza della Compagnia dei Benandanti e della Congrega delle streghe Dominule. Saranno i due giovani Benandanti Gabriel ed Emanuel Furlan e Diana Samer, la figlia della Somma Strega, a togliere i veli che ammantano le due comunità. La storia del loro incontro e della loro irresistibile attrazione è popolata da diversi personaggi che, in un intreccio di amori e verità nascoste, sveleranno rituali e usi degli uomini e delle donne che hanno convissuto con la magia e la medianità fin dalla notte dei tempi e che troveranno l'apice in Leonora Del Zotto, guaritrice e ultima erede di una stirpe di streghe, che ha abbandonato un'esistenza di privilegi per seguire il sentiero della Grande Madre, la prima Dea.
Il romanzo è il primo capitolo di una quadrilogia indirizzata a un pubblico di young adults, ma non solo. Il mio fine principale è quello di trasmettere la conoscenza dei “nascosti” de…

Presentazione romanzo: “Le ultime diciotto ore di Gesù” di Corrado Augias presso Apt di Gorizia- Relatori: il giornalista e scrittore Roberto Covaz e il prof. Andrea Bellavite

Immagine
Corrado Augias: “Di Giuseppe noi non sappiamo nulla. È una figura in ombra e nei Vangeli non ci sono scritti su di lui. Non dice nemmeno una parola. Ha solo un sogno in cui vede che sua moglie rimarrà incinta, nonostante lui non l'abbia mai toccata. Nel mio libro, che è un romanzo, lo faccio diventare il padre di un figlio un po' pazzo, un uomo che alla fine sarà schiantato dal dolore per la perdita di Gesù. Maria dice tre frasi in tutte le fonti sacre, perciò anche nel suo caso ho voluto tratteggiarla di più come donna e come madre. Sullo sfondo la Giudea occupata da Tiberio. I giudei detestavano i romani e li rimproveravano per le loro divinità che moltiplicavano per i peccati e i vizi. I romani disprezzavano i giudei per la loro religione estrema e oscura. Queste differenze si coagulano in Ponzio Pilato, che è il prefetto di Giudea. Insomma, una situazione geografica e storica carica di tensioni. Ponzio è un personaggio mediocre e, per alcuni aspetti, disprezzabile. Comp…