Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2012

Una presentazione e una conferenza - con preghiera di divulgazione!

Immagine
Cari amici,

nelle prossime settimane sarò molto impegnata. In particolare, vi invito a partecipare numerosi a:

PRESENTAZIONE DEL MIO ROMANZO D'ESORDIO "LA DAMA E L'AQUILA", SEGNO EDITORE, 2012
VENERDì, 26 OTTOBRE 2012 - ORE 18:00
AUDITORIUM COMUNALE c/o Villa Vicentinivia Cau de Mezo, 24 RONCHI DEI LEGIONARI (GO)
E ALLA CONFERENZA ORGANIZZATA DAL COMUNE DI SAN CANZIAN D'ISONZO IN COLLABORAZIONE CON ASSOCIAZIONE FEMMINILE PLURALE: "SULLE TRACCE DEI CULTI PAGANI IN FRIULI: OGNISSANTI E IL GIORNO DEI MORTI" SABATO, 27 OTTOBRE 2012 - ORE 18:30
VILLA SETTIMINI - SAN CANZIAN D'ISONZO (GO)

Presentazione del saggio “Consigli a un aspirante scrittore” di Virginia Woolf

Immagine
Ieri pomeriggio ho trascorso un'ora molto piacevole e stimolante. Sono andata alla presentazione del suddetto saggio alla libreria Ubik di Gorizia. Ne discutevano il curatore dell'opera, il Prof. Roberto Bertinetti e uno dei due traduttori, il Prof. Giordano Vintaloro.
Ho acquistato il libro solo pochi giorni fa, e dal momento che ne ho ben sei in lettura contemporanea (il mio personale record, che mi auguro di non superare, viste le reazioni dei miei neuroni...), non sono ancora riuscita a terminarlo. Mi spiaceva un po' partecipare all'incontro, perché mi avrebbe tolto il gusto della lettura solitaria e personale, anticipandomi qualche chicca e rivelazione.
E invece no! Sono stata fortunata. Tutto quello di cui hanno discusso i professori, mi era già noto. Quello che non sapevo era la quantità di opere di Virginia, romanzi esclusi, che il mondo editoriale inglese ha stampato nel corso di questi anni. Parlando per sommi capi:
Saggistica: 6 volumi da 4-600 pagine ciascun…

Recensione: "Il quaderno di Maya" di Isabel Allende

Immagine
Come molti di voi sapranno, Isabel Allende è stata una delle autrici che mi ha condotto verso la via della letteratura. Leggendo i suoi romanzi, fin dal primissimo “La casa degli spiriti”, non ho potuto fare altro che pensare: voglio riuscire a trasmettere le emozioni come lei e voglio insegnare qualcosa, attraverso la scrittura.
A distanza di decenni, da quella lettura, sono riuscita a pubblicare il mio romanzo, mentre Isabel non cessava di scrivere. E insegnare.
“Il quaderno di Maya” si distanzia dai precedenti per stile -anche se talvolta irrompe il realismo magico tipico della cilena- e soprattutto per contenuti. Non ci sono più le interminabili e coinvolgenti saghe famigliari, né la prorompente sensualità dei personaggi. Gli orrori delle torture del golpe cileno degli anni '70 del secolo scorso sono ridotte a qualche pagina. In questo caso, la Allende ha deciso di occuparsi di questioni più urgenti e che la riguardano in prima persona: l'alcol, la droga e la violenza n…

Il pane

Immagine
Ieri ho sfornato il secondo pane cucinato con il lievito madre e riuscito. Che soddisfazione! Ho provato e riprovato varie ricette, finché non ho trovato quella giusta e ho ottenuto tutto quello che desideravo: morbidezza, giusta lievitazione e assenza del retrogusto tipico di qualsiasi lievito.



Cucinare il pane in casa rappresenta per me un vero rituale. Fin da quando ero una bambina, ho osservato mia madre e mia nonna compiere questa operazione la cui origine è così antica -Antico Egitto, sostengono-.
Ho chiesto un po' in giro e ho scoperto che le persone si dividono in due categorie: ad alcuni non fa alcuna differenza comprare il pane o prepararlo in casa, anzi, spesso preferiscono la prima scelta, perché il pane delle panetterie dura di più, è pratico e non fa perdere tempo. Gli altri, invece, non possono fare a meno di cucinarlo con le proprie mani (o con l'ausilio delle macchine impastatrici uscite in questi anni), perché lo vedono come un gesto di amore nei riguardi de…