L'inaugurazione de Il Cerchio di Etra

Ieri ha avuto luogo l'inaugurazione del centro Il Cerchio di Etra. Un sogno che si avvera. Una grande gioia per quattro ragazze e donne cresciute con la passione per la conoscenza, la condivisione e la volontà di offrire al prossimo tutti gli elementi necessari per una profonda conoscenza di se stessi e il metodo per riappropriarsi del proprio tempo e di ciò che si è davvero.

Sono molto emozionata nel ricordare una giornata tanto speciale. Il calore degli ospiti è stato come una coperta soffice che ci ha avvolte e coccolate per tutte le ore dell'inaugurazione. Siamo state sommerse da fiori e omaggi e tutto questo mi ha ricaricato automaticamente le batterie, perché per una settimana non ho fatto altro che trovare ogni metodo possibile per espandere il tempo: c'erano troppe cose da fare! Spese, allestimento del centro, cartelloni, stampe, preparazione del buffet e... il mio piccolo Damon che iniziava a stare male. E non è successo soltanto a lui, ma anche ai figli di mie due colleghe dello stesso progetto? Un caso? O forse i bambini hanno percepito il grande lavoro che le loro mamme hanno realizzato e si sono stressati con noi, poverini? Eppure, proprio a poche ore dalla presentazione del centro, anche i bambini si sono magicamente ripresi, e così abbiamo potuto dedicarci all'inaugurazione con tutto l'entusiasmo che ci contraddistingue.

Noi quattro. Da sinistra: Cristiana, Chiara, io e Flavia


Il buffet crudista di Mateja



Sullo sfondo i miei dipinti della serie Wiener Sezession

Il nostro buffet

Il momento della presentazione del mio Laboratorio di Scrittura Creativa

Le mie due Sirene, un'interpretazione degli schizzi del grande Koloman Moser

Io sono grata a tutti coloro che sono venuti a Il Cerchio di Etra, ma anche a tutti coloro che mi hanno supportata a distanza. Ho creduto e credo fortemente in questo progetto che comincia a dare i suoi frutti. Nel corso della serata ho raccolto le prime due adesioni al mio laboratorio:


E inoltre ho venduto i miei primi due dipinti!!!

Mi sono sentita euforica, felice, ed ecco perché affermo che mi sono tornate tutte le energie. Quando lavori così sodo e poi ricevi concretamente l'accettazione e la risposta positiva della gente, il tuo cuore si riempie di un'emozione fortissima. Tanto più che, chi è madre come me, sa bene cosa significhi riuscire a ottenere dei risultati in mezzo a tutte le energie e l'impegno che richiedono i bambini, 24 ore su 24. E' come se la soddisfazione fosse doppia, se non quadrupla!

Ma ora bando alle ciance: c'è da rimboccarsi le maniche e continuare a lavorare tanto, perché noi quattro Piccole Grandi Donne siamo state brave fin qui, ma c'è sempre la possibilità di migliorarsi, per cui: avanti tutta!!!

P:S Chiunque fosse interessato al mio Laboratorio di Scrittura Creativa, può contattarmi attraverso l'e-mail: balkanica79@gmail.com C'è ancora posto e tempo: inizia lunedì 16 maggio.

Commenti

  1. Ho già commentato dall'altra parte quanto sia contenta per te. Ancora in bocca al lupo...

    Ah, non scriverò più come Any (quella delle piccole cose). Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro, sono molto felice di questo nuovo progetto e della possibilità di tenere i miei quadri in un centro come questo, costituito da persone professionali e sensibili.
      Un piccolo grande sogno che si avvera.
      P:S verrò a trovarti nel tuo nuovo blog!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Recensione: “Attraversare i muri – un'autobiografia” di Marina Abramovic'

Recensione: “Sangue impuro” di Borislav Stankovic'