Fare regali... un autentica passione!

Solo una volta all'anno mi capita di riempire il tavolo del soggiorno di carta regalo, nastri, scotch, forbici, libri, dvd, cd e decine di altri oggetti per realizzare tanti pacchetti regalo. E questo periodo, naturalmente, è quello natalizio.

Vorrei disporre di più tempo per creare doni fatti da me, artigianali e artistici, ma questo viene sempre meno, perciò arrivo dove posso arrivare.

Quello che non finisce mai di stupirmi è il piacere che provo in questo rituale. Scegliere la carta regalo, il nastro giusto, la dedica, soprattutto, per ogni regalo. E' anzitutto un dono che faccio me stessa, qualche ora fuori dal tempo, durante la quale mi dedico anima e corpo alle persone che amo, condensando in gesti e parole tutto quello che provo per loro. 

Sì, è emozionante ricevere un regalo, ma ogni anno mi stupisco di quanto amo farne, prima di tutto. Scegliere con cura ogni presente, pensando alla persona a cui arriverà. Fare mente locale dei suoi gusti, dei suoi desideri, anche dei più piccoli dettagli, come il colore preferito, uno scampolo di discorso di mesi prima, quando ti ha accennato a una cosa che l'ha particolarmente colpita.

E il momento in cui glielo consegni, e gusti la sua sorpresa...

Vorrei che il Natale avvenisse almeno due, tre volte l'anno, ma siccome non è così, cercherò di allungare il piacere di queste giornate tra carta con pupazzi di neve e Babbo Natale, nastri rossi e dorati all'infinito.

Anche per tenere a bada l'ansia e l'attesa di una dolce conferma...


Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione: “Attraversare i muri – un'autobiografia” di Marina Abramovic'

Recensione: “Sangue impuro” di Borislav Stankovic'